Articoli Notizie

PULIZIA DELLE STRADE AD ARPINO, L’OPPOSIZIONE CRITICA L’APPALTO

Da Gianluca Quadrini e Lara Capuano, consiglieri comunali di minoranza di Arpino, riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa inerente alla questione della pulizia delle strade di Arpino.

“Finalmente dopo la nostra segnalazione del 21 gennaio scorso relativa ai vicoli di Arpino sporchi, l’amministrazione REA si è svegliata predisponendo delibera di giunta per assegnazione appalto di pulizia delle strade e dei vicoli di Arpino con Del. G. n°10 del 31.01.2014, dando, per la prima volta, ascolto all’opposizione che allora serve pure a qualcosa, dice anche cose giuste, riferendomi sempre alle solite e pretestuose affermazioni della maggioranza.

La cosa però che non quadra è il fatto che piangono sempre che non ci sono i fondi ed allora che fanno: licenziano le persone che costavano al Comune di meno ed affidano l’appalto della pulizia strade a ditte esterne con un esborso economico maggiore.

Che fanno anche, mandano a casa padri di famiglia e madri di famiglia in tanti casi monoreddito, per affidare il servizio della pulizia strade come quello dell’accompagnamento sugli scuolabus a ditte private, è questo il modo di amministrare la cosa pubblica usando i soldi della comunità per dare appalti ed incarichi esterni invece di usare professionalità interne che, mortificandole, e siete stati l’unico comune, avete licenziato.

Ci riferiamo in special modo al fatto che sono stati licenziati ed estromessi dalla pianta organica, dicendo che erano in esubero, e quindi non necessarie all’Ente, delle figure di B da operaio e quindi affermando che il Comune aveva tutte le giuste figure in organico.

Ora ci ritroviamo una delibera di giunta dove gli stessi amministratori, per loro ammissione dicono che sono impossibilitati a garantire il servizio con il personale dipendente e che nelle more che si risolva la situazione LSU, che loro hanno voluto deliberatamente licenziare, affidando il servizio all’esterno.

Allora noi ci chiediamo: e se la situazione LSU non si risolve positivamente il Comune di Arpino per l’incapacità politico/amministrativa di programmazione di quest’Amministrazione e la mancanza di lungimiranza degli amministratori si troverà per il futuro prossimo e lontano in pianta organica solo generali e niente truppe?

Non era il caso, invece, questi problemi che potevano sorgere con il licenziamento di tutte figure B di prevederli e di conseguenza predisporre una pianta organica giusta e calzata sulle esigenze del Comune di Arpino?

Tutte queste considerazioni non sono strumentali e faziose da parte nostra ma solo la presa d’atto, per stessa ammissione dell’Amministrazione REA, di mancanza di personale idoneo per questi servizi di pulizia in una pianta organica che proprio qualche giorno fa loro stessi hanno approvato dicendo che era la più giusta per il paese, licenziando quelle famose truppe che invece servivano a fare la guerra.

Ma quando decidete del futuro dell’Ente Comune di Arpino e dei loro cittadini ed andate in giunta a deliberare, a cosa state pensando? O c’è una mano che vi dirige anche nelle decisioni politiche, cosa che noi diciamo fin dall’inizio del vostro insediamento?

Commenti

Related posts

FUMO, ALCOL, OBESITA’ – IL LAZIO FA POCA PREVENZIONE

Elezioni Regionali: parla Alberto La Rocca

@ Redazione

ALBANESE GIA’ ESPULSO E ACCOMPAGNATO ALLA FRONTIERA, GUIDAVA UN’AUTO SENZA ASSICURAZIONE SULLA A1